Benefici fiscali

I BENEFICI FISCALI PER LA DONAZIONE A FAM

Le erogazioni liberali a FAM godono di benefici fiscali, le somme devolute alla nostra associazione si possono dedurre o detrarre nella dichiarazione dei redditi.

Le detrazioni sono somme che si sottraggono direttamente alle imposte da pagare, le deduzioni sono somme che si sottraggono al reddito prima del calcolo delle imposte.

In ogni caso le donazioni a FAM consentono di avere, nella dichiarazione dei redditi, una serie di vantaggi fiscali a beneficio sia delle persone fisiche sia delle aziende che hanno effettuato erogazioni liberali.

Per le persone fisiche le donazioni:

– sono detraibili dall’imposta lorda ai fini IRPEF per un importo pari al 30% dell’erogazione liberale effettuata, per un importo complessivo in ciascun periodo d’imposta non superiore a 30.000 euro (art. 83 comma 1 del D.lgs. 117/2017)

– sono deducibili dal reddito complessivo netto nel limite del 10% del reddito complessivamente dichiarato (art. 83 comma 2 del D.lgs. 117/2017).

 

Per le imprese le donazioni:

– sono deducibili dal reddito complessivo netto nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato (art. 83 comma 2 del D.lgs. 117/2017)

Le agevolazioni fiscali per le erogazioni liberali effettuate nei confronti di un Ente del terzo settore iscritto al Registro Unico Nazionale Terzo Settore sono disciplinate dall’art. 83 del D.lgs. 117/2017.

La detrazione e la deduzione è consentita a condizione che il versamento di tali erogazioni e contributi sia eseguito tramite banca o ufficio postale ovvero mediante altri sistemi di pagamento previsti dall’art. 23 del D.lgs. 241/1997 e secondo ulteriori modalità idonee a consentire all’Amministrazione finanziaria lo svolgimento di efficaci controlli.

Le agevolazioni fiscali non sono cumulabili tra di loro.